Aldo è originario di un paesino del bresciano ed è venuto a Sydney per lavorare nella Milan Academy Australia. Dopo un primo momento di smarrimento, non si è perso d'animo, dandosi da fare per cogliere quanto più possibile di questa esperienza australiana, anche dormendo 5 ore a notte...

Una delle interviste a cui sono più legato!

Quando arrivi in una realtà nuova, è normale sentirsi un pò soli.

Ci si sente pieni d’entusiasmo, ma anche consapevoli di essere dei perfetti sconosciuti per tutte le persone che incontrerai sulla tua strada.

“Piacere Paolo, vengo da Milano, o meglio, Arluno, un paesino in provincia di…..”

Una sorta di filastrocca che é divenuta parte integrante del mio repertorio, italiano e inglese oramai.

Quella sensazione strana, di essere un perfetto sconosciuto per tutti, ti rimane addosso per un pò, almeno fino a quando non costruisci una sorta di rete di conoscenze attorno a te.

L’Academy mi ha dato una grande mano in questo, perché fin da subito, mi ha dato modo di vivere la maggior parte del mio tempo con gli stessi ragazzi, cosa che ha accelerato di molto il mio processo di ambientamento.

Tra questi ragazzi, due sono diventate le mie guide, quasi due fratelli, uno più grande Walter, anche se più piccolo all’anagrafe, e l’altro Aldo, più piccolo.

Due ragazzi con cui ho condiviso quasi la totalità del tempo nei miei primi mesi australiani. Casa, lavoro, spiaggia, pizza… nei primi mesi siamo stati praticamente inseparabili.

All’inizio ero un pò spaventato dalla cosa.

Nei due anni precedenti, infatti, avevo fatto il grande passo di andare a vivere da solo e ora mi trovavo, dall’altra parte del mondo, a condividere stanza, cucina, bagno e momenti con altri due perfetti sconosciuti.

Aiuto…

Fortunatamente ci ho messo poco ad adattarmi, soprattutto per la “grandezza morale” di questi due ragazzi, che han fatto di tutto per farmi sentire a casa fin dai primi momenti.

In questo video conoscerete Aldo, che a Sydney, ha vissuto un anno con il working holiday visa.
L’Australia è stata la sua prima esperienza di vita lontano da casa, quasi una sorta di militare, come ha sempre detto lui.

Un’esperienza, quella australiana, che gli rimarrà per sempre impressa nella testa e nel cuore.

Qui puoi trovare i link utili relativi agli argomenti di cui abbiamo parlato durante l’intervista:

Diventare lifeguard: royallifesaving.com.au
Ac Milan Academy: acmilansoccerschool.com.au
Working Holiday Visaimmi.homeaffairs.gov.au

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement