Ecco la storia di Alessio Mameli, il giramondo del calcio!

Ricordo ancora il giorno in cui Alessio arrivò per la prima volta in Academy.

Era Luglio dell’anno scorso ed era il periodo delle School Holidays qui a Sydney, che quindi, per noi coach dell’Academy, voleva dire Soccer Camp.

Quella mattina arrivai al campo un pò imbronciato, non ricordo il motivo, era una di quelle mattinate no ecco.

Arrivo al campo, saluto tutti, mi presento velocemente ad Alessio e inizio a sistemare il campo per la giornata.

Il mio mood negativo peggiorò quando trovai una porta da calcio smontabile, completamente bloccata nella sua stessa rete.

A quel punto guardai Alessio vicino a me e gli dissi:

“Mi raccomando Alessio, quando metti via le porte, non arrotolarle nella rete…”

Lui rispose ok sorridendo, ma chissà che pensò in quel momento.

Mi aveva appena conosciuto e già lo stavo ammonendo. Che modi!

A fine giornata Alessio strappò una risata a tutti quando disse: “Mi raccomando arrotolate per bene le porte…”

Lo guardai e scoppiai a ridere!

Questo fu il nostro primo giorno di lavoro assieme!

La porta incriminata alle nostre spalle…

Una delle cose che mi colpí subito di lui furono le sue esperienze precedenti:

“E’la prima volta che fai un’esperienza all’estero?”

“No, sono stato anche in Sudafrica e in Arabia Saudita

“Come Sudafrica e Arabia?”;

“E si, l’anno scorso facevo il preparatore atletico lí”

“No way! Raccontami tutto!!!”

A fine chiacchierata gli dissi: “Preparati per essere intervistato!”

Alessio durante una partita in Arabia Saudita

Mentre editavo la sua intervista mi é venuta in mente una frase di Seneca:

La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione.

Credo che questa frase sia perfetta per la storia di Alessio.

Alessio ha avuto la fortuna di vivere bellissime esperienze negli ultimi anni, ma quel che ha fatto la differenza, non é stata la fortuna, ma la sua preparazione e la prontezza nel cogliere l’attimo.

Si perché la fortuna o il caso, può portarti ad un’occasione, ma poi devi essere tu pronto a coglierla.

Alessio durante una partita in Sudafrica ripreso in diretta TV

Alessio prima di iniziare il suo “giro del mondo” si é laureato in scienze motorie, prendendo poi l’abilitazione di preparatore atletico professionista grazie ad un corso a Coverciano.

Si è preparato per cogliere un’occasione.

E l’occasione è arrivata grazie alla chiamata di un allenatore professionista che stava cercando un preparatore atletico da inserire nel suo staff.

La cosa simpatica che rende questa storia unica, é che questo allenatore decise di dare la precedenza ad un suo conterraneo.

Questo conterraneo era ovviamente Alessio.

Da quella chiamata iniziò tutto.

Eccoci a fine intervista sulla spiaggia di Freshwater

L’ultima tappa del giro del mondo di Alessio é stata l’Australia, dove ha lavorato come allenatore di calcio all’interno della Milan Academy e in un club australiano che milita nella National Premier League, ovvero il campionato nazionale del New South Wales.

Quest’esperienza é stata molto importante per la crescita personale di Alessio e il perché, lo ha spiegato lui stesso durante la sua intervista.

“Era l’esperienza che mi serviva per rimettermi in gioco…”

Buona visione o buon ascolto!

Ecco il podcast dell’intervista di Alessio

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement